mercoledì 13 giugno 2012

I tre Enrichi, Cesare e "Ballo".

Non scrivo da due settimane?!
Non mi ero accorta che fosse passato tanto tempo!
Comunque la mia latitanza ha un'unica causa: imminente esame di storia moderna.
Avrei tantissime cose da scrivere ma per ora manca il tempo!Studio come una pazza ogni giorno e, quando non studio, tengo la B. grande che ha la varicella

La preparazione dell'esame di storia mi sta facendo innervosire parecchio, soprattutto per due ragioni:
1) Mi arrabbio da morire ogni volta che leggo di tutte le cattiverie che hanno fatto spagnoli, portoghesi e compagnia bella ai poveri nativi americani e non sopporto i sovrani russi che, non si sa bene perchè, erano tutti pazzi o sanguinari.
2) Mi fa impazzire il fatto che tutti si chiamassero allo stesso modo: i sovrani si chiamavano tutti Carlo, Enrico, Giacomo. Le regine o Isabella o Elisabetta. I papi Pio, Leone e Clemente. Mai un Fabio, un Marco, un Sergio...hanno tutti gli stessi nomi e io li confondo tra di loro che è una meraviglia.Se m'imbattessi in una regina di nome Alessandra potrei svenire per la gioia.
L'altro giorno, mentre mi stavo dilettando ad inventare maledizioni contro l'ennesimo re o imperatore di nome Carlo, mi sono imbattuta in un capitolo intitolato "La Guerra dei 3 ENRICHI". Ho dovuto leggere il paragrafo tre volte per capire chi fossero di preciso questi Enrichi e come fossero imparentati...perchè, di solito, i re sono tutti imparentati tra loro: capita, per esempio, che la figlia dell'imperatore sposi il figlio del re di Spagna, che il figlio avuto da costoro diventi, a causa di un'altra strana parentela, non solo re di Spagna ma anche re di Prussia e che sposi la cugina dell'arciduca di Milano estendendo i suoi possedimenti anche in  Italia.
E poi tutti litigavano con tutti. Sempre. Si contendevano i territori più disparati. Hanno combattutto come matti persino per conquistare Pinerolo, non so se mi spiego. Dopo ogni litigio c'era una pace. Poi capitava che uno Stato si arrabbiasse con un altro Stato, facesse un'alleanza con altri Stati contro quello Stato e iniziasse un'altra guerra che finiva con un'altra pace e così via...per 300 pagine.
Però devo ammettere che ho scoperto alcune cose interessanti: innanzitutto Lutero era ossessionato dal peccato e della salvezza eterna ( e questo lo sappiamo) ma non è che facesse poi tanto per risparmiarsi l'inferno dato che, in occasione di una rivolta di contadini, istigò il re tutti coloro in grado di farlo di sterminare senza pietà i rivoltosi. Da lui non me lo sarei proprio aspettato.
Un'altra cosa buffa che ho scoperto è la seguente: nel passato si credeva che esistessero dei regni ricchissimi ancora sconosciuti tra i quali il mitico regno di...Prete Gianni. Non so cosa ispiri a voi, ma a me un regno con un nome del genere non è che faccia venire in mente tesori e lusso.

Storia a parte, ieri, dopo 12 anni, sono finalmente riuscita ad avere l'autografo di Cesare Cremonini e del suo compare "Ballo" con cui io e mia sorella abbiamo anche fatto una foto!
Dovete sapere che, da bambine, eravamo entrambe ossessionate dai Lunapop. Io amavo alla follia Ballo, lei Cesare.
Com'è noto, Cesare Cremonini si è dato alla carriera da solista (tra l'altro, a me le sue canzoni piacciono molto) ma Ballo non l'ha abbandonato ed è per questo motivo che ieri pomeriggio, a Bologna, alla presentazione del nuovo album di Cesare c'erano entrambi.
Abbiamo aspettato in fila per parecchio tempo in mezzo a ragazze che avrebbero fatto a cazzotti pur di arrivare per prime vicino a Cesare e Ballo ma, alla fine, siamo riuscite a farci autografare da entrambi il cd e un foglio da mettere in bacheca per ricordo...son soddisfazioni!Ok, l'autografo l'avrei voluto a 12 anni ma...meglio tardi che mai ;-)

Ora devo scappare...anche se non sempre commento, a volte passo di volata dai vostri blog a leggervi!

11 commenti:

  1. ma nooooooooooooooo era ieri la presentaziioneee?????? io triste :(((
    Devi sapere che, nonostante ascolti rock praticamente da sempre, Cesare è il mio "feticcio pop", adoro le sue canzoni e speravo davvero di poter presenziare con Ranocchia e magari fare una foto con lui... siiighhh mi son persa il giorno.... Invidiaaa!! :)
    La festa che dico è del paesello; dai cartelli pare una versione estiva di quella che c'è in autunno..

    RispondiElimina
  2. Nooo!!!Proprio perchè so quanto ami il rock non mi sarei mai immaginata che ti piacesse Cesare Cremonini!Se lo avessi saputo ti avrei avvisata e, se non fossi potuta venire, mi sarei fatta fare un autografo più dedica per te...accidenti!
    Comunque il 9 novembre dovrebbe essere in concerto al Pala Dozza...se riesci a lasciare la Ranocchia a qualcuno, magari riesci ad esserci:-)

    RispondiElimina
  3. Ultima cosa: hai ragione, la sagra è la versione estiva della festa autunnale!Ecco cosa c'era scritto sui manifesti:-)

    RispondiElimina
  4. Quanto ho odiato storia moderna, terzo esame sostenuto all'università. Ma tra una storia moderna e una medievale non ci ho pensato due volte. Per non contare che la "Battle" ( capito a chi mi riferisco?) era leggermente fissata con re e reucci, insomma... che sudata! Io alla fine avevo preso un bignami per fare un po' di sintesi su chi era chi.
    Quando studiavo ho lavorato al mc della stazione e Ballo e Cremonini venivano spesso. Ho anche qualche foto con loro. Ricordo che una volta, avevamo appena chiuso, ci avevano pregato per avere un panino e noi non gli avevamo aperto e c'era stata la frase "ma sai chi sono io???". Erano i tempi dei lunapop

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito a chi ti riferisci quando parli della "Battle"...un incubo ;-)
      Pensa che il mio ultimo esame sarà storia medievale...erano finite le materie a scelta e mi sono rimaste le due storie...che fatica!!!
      La frase "ma sai chi sono io?" non si può sentireeee!!!!!Non me la sarei aspettata da loro, mi sono sembrati così alla mano...ma è comprensibile: ai tempi dei Lunapop erano dei ragazzini, è normale che il successo gli abbia dato un po' alla testa:-)
      Un bacione.

      Elimina
    2. Infatti ho specificato che erano i tempi dei lunapop... Cesare sarà maturato da allora... o almeno spero ;) Sta di fatto che un sacco di piloti di aerei la usavano come frase jolly quando volevano un dessert in regalo... sai alle 3/4 del mattino quanto ci interessava chi erano 'sti sconosciuti!

      Elimina
  5. A proposito di nomi uguali, una volta io a Londra sono finita in un quartiere dove c'erano due Victoria Road, due Albert Road, e alla fine non ci stavo capendo più niente...:)
    Sono contenta che tu ti sia divertita alla presentazione di Cremonini, hai ragione per certe cose è meglio tardi che mai, però mi dispiace per Lady Smith...

    RispondiElimina
  6. Ma delle strade con gli stessi nomi nello stesso quartiere?Roba da matti...
    Anche a me dispiace tanto per la Lady ma, proprio perchè ho un'idea di quelli che sono i suoi gusti, dubitavo le piacesse Cremonini:-)
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. eheheh dai forse è stato meglio così, com'era se la Ranocchia iniziava a tignare per tutta la presentazione? Dopo altro che foto e autografo, ci buttavano fuori dalla Feltrinelli a calci :DDD

    RispondiElimina
  8. Ah ahh mi sa' tanto che tra un po' avrai pure gli incubi notturni !
    Io ho conosciuto marito che è di Bologna quando usci la canzone della vespa e lui manco a farlo apposta girava sempre con una vespina grigia !

    RispondiElimina
  9. Ciao, ho scoperto il tuo blog per caso e mi piace quello che scrivi, ti seguo.
    Silvia

    se vuoi passa anche a trovare me!! :D

    RispondiElimina