domenica 20 maggio 2012

...e la terra tremò.

Questa notte stavo dormendo come un ghiro e stavo sognando che mia sorella era andata a farsi visitare perchè aveva il raffreddore (mah...) quando, ad un tratto, ho sentito un rumore strano...non ho fatto nemmeno in tempo ad aprire gli occhi che il letto ha iniziato a muoversi da destra a sinistra, il lampadario ha iniziato a tremare e tutti gli oggetti della stanza hanno cominciato ad oscillare. Non mi era mai capitato di sentire una scossa di terremoto ma ho capito subito che si trattava di quello. Ho acceso la luce e sono corsa in camera dei miei mentre Victor era seduto nella cuccia e mi guardava con aria confusa.
Appena sono entrata della camera dei miei genitori ho visto mia madre seduta sul letto e mio padre....che russava!
"Mamma!Hai sentito?!Un terremoto!!"
"Sì, l'ho sentito!"
"Papà?"
"....."
"Papà?!!"
"ehmmm....eh?"
"Non hai sentito?"
"Cosa?"
"Ma c'è appena stato un terremoto!"
"Un terremoto?"
"Sì...forte!Sembrava che qualcuno stesse shackerando il letto con me dentro..."

A quel punto ci siamo tutti alzati, papà ha acceso la tv e su SkyTg 24 c'era già l'ultim'ora che parlava della scossa...

Dopo essere stati svegli per un po' aspettando ulteriori scosse siamo tornati a letto ma solo dopo esserci vestiti...almeno, in caso di scosse più forti, saremmo potuti uscire in strada senza prendere freddo (e senza buchi nei pantaloni del pigiama, aggiungerei...mi sono accorta solo ieri mattina di averne due proprio sul sedere...mi avrebbe messa in leggero imbarazzo scendere in strada mostrando parte delle mie mutande a tutto il vicinato).
Dalle 4 in poi ho giusto sonnecchiato, sono sempre stata pronta a scattare per uscire di casa.

Questa mattina ho scoperto che i miei zii e la mia cuginetta (di cui oggi abbiamo festeggiato la comunione) hanno dormito in macchina perchè loro abitano in direzione Ferrara (la città che è stata colpita maggiormente insieme ad altre zone del modenese) e, a casa loro, non solo hanno tremato i letti ma sono caduti tutti i libri dalle mensole e le porte hanno iniziato a sbattere...la scossa l'hanno percepita sicuramente in maniera più netta rispetto alla zona dove abito io anche se, pure qui, il tremore non è stato indifferente e mi sono agitata abbastanza. Un attimo sei lì che dormi e fai sogni insulsi e l'attimo dopo senti la terra che ti trema sotto i piedi e temi che la casa possa crollarti sulla testa uccidendoti o facendoti perdere tutto ciò che hai. Sono brutte sensazioni.
Fortunatamente noi stiamo tutti bene anche se sono immensamente dispiaciuta per le vittime, per i feriti e per gli sfollati...speriamo si risolva tutto al più presto e che le scosse più forti finiscano il prima possibile.

8 commenti:

  1. madonna.. Ma poi quante scosse nell'ultimo periodo? Già prima che entrassi in maternità c'erano state scosse molto forti in ufficio... La terra ci sta avvisando.. Se le persone continueranno a devastare il pianeta le conseguenze saranno queste e anche di più temo :(

    RispondiElimina
  2. mamma mia giuly ahahaha scusa rido non per lo spavento ma dei buchi del pigiama ti giuro che e' successo la stessa cosa a me...io pero' ce l avevo nella maglia e sono andata a cambiarmela...non si sa mai se dovevo scendere in strada almeno ero apposto..hhahah scusa la butto sul ridere.

    RispondiElimina
  3. io ho un borsone con dentro panni di lana e i medicinali vicino alla porta, messa lì..non si sa mai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io valigina "di sopravvivenza" in auto :-(

      Elimina
  4. Mi auguro davvero che finisca tutto molto presto. Sei e siete tutti voi della zona nei miei pensieri. Un abbraccio Giuly!

    RispondiElimina
  5. Mi dispiace molto per il terremoto. Immagino l'ansia... poi questa volta è capitato in una zona a me molto cara piena zeppa di amici... Un bacione Giuly!

    RispondiElimina
  6. Dispiace molto anche a me, però immagino che siate tutti molto forti... alla fine non rimane che andare avanti, e sono sicura che, anche se ci vorrà del tempo, ce la faranno :)
    Mi dispiace anche per lo spavento ma ecco, sono felice di sapere che voi stiate tutti bene! Anch'io ho un serio problema coi buchi nei pantaloni, dio che imbarazzo XD
    Speriamo bene, sì! Un bacione Giuly :)

    RispondiElimina
  7. Continua a tremare e continua la paura. Si cerca di gestirla. Mannaggia. Un abbraccio... tu il pigiama bucherellato, io i piedi nudi in strada. Da allora, dormo con le pantofole addosso. Tiè

    RispondiElimina