domenica 1 luglio 2012

Che afa...che afa che fa...

Io odio il caldo.
Odio tutto del caldo:

- il sudore perenne e le vampate di calore che mi prendono pur non essendo in menopausa e durante attività che non richiedono sforzi eccezionali come, per esempio, sottolineare le pagine di un libro che sto leggendo per la tesi.

- le zanzare che mi assalgono sempre ed ovunque prediligendo, come zona da pizzicare, le mie gambe: già le mie gambe hanno un colore che oscilla tra quello di uno stracchino e quello di una forma di parmigiano poco stagionata (si vede che hanno poca melanina e diventare scure, per loro, è una mission impossible) perciò farei volentieri a meno di ritrovarmi su ginocchia e tibie anche dei bei pois rosa che risaltano proprio bene sullo sfondo chiaro. Se non avessi già avuto la varicella penserei quasi di averla presa dalle piccole B.

- l'odore dell'autan che ogni tanto mi spruzzo addosso per tenere lontane le già citate zanzare.

- Il riflesso del sole che mi costringe a strizzare gli occhi accentuando la mia incipiente ruga tra le sopracciglia che mi fa sembrare perennemente arrabbiata con qualcuno.

- Il volante della macchina che ustiona.

- Le notti passate a tirare la coperta su per poi ributtarla giù. E poi di nuovo su. E poi di nuovo giù.

- L'aria condizionata di autobus e negozi che invece di alleviare la sensazione di calore con un piacevole freschino ti fa venir voglia di metterti addosso un cappotto e ti fa temere le conseguenze di una possibile cervicale/polmonite.

- L'impressione che tutti siano al mare/ in piscina/ in montagna/  mentre tu sei a casa a leggere i libri per la tesi e ad impanicarti al pensiero che l'umanità sia sull'orlo della "Sesta estinzione" (info trovata su un libro che parla di biodiversità).

- Le vespe che gironzolano sempre nei pressi del mio balcone e che, qualche anno fa, hanno avuto la brillante idea di farsi il nido dietro la mia bacheca in camera da letto!Adesso ho il terrore che riescano di nuovo ad entrare in casa e che mi facciano il nido in posti improbabili e pericolosi come dietro la sponda del letto o sotto la sedia!

- La pressione bassa che mi attanaglia tutto l'anno e che, in estate, mi fa girare la testa ogni volta che mi alzo all'improvviso da una sedia.

-Dover mettere i pantaloncini mostrando al mondo le mie gambe bianche a pois rosa (bello spettacolo, eh? a onor del vero, ultimamente, sono diventate un pochino più scure...)

- Gli aloni di sudore sui vestiti. Quando mi accorgo di un accenno di alone su una maglia divento subito paranoica: e se la gente mi vede? E se pensano che io sia sciatta? E se inizio a puzzare?!

- La fronte lucida. Io ho la pelle mista-grassa (diciamo pure grassa...) e, in estate, la zona t mi si lucida che è una meraviglia. Certe volte sembra che prima di uscire di casa abbia strofinato su naso e fronte una garza imbevuta d'olio d'oliva.

Basta.
Direi che sia anche sufficiente!!!

Oggi ho scoperto di essere anche io un'esponente della biofilia, ovvero di quell'innato senso di appartenenza al mondo naturale presente in ogni uomo.Io credo di essere una super-biofila. Per me non c'è niente di meglio che immergermi nella natura e niente di peggio che stare in piedi sull'autobus nel bel mezzo del centro di Bologna.
Il libro sulla biodiversità che sto leggendo mi sta insegnando un sacco di cose nuove. Credo che in futuro ve ne parlerò.

5 commenti:

  1. Mi sa che è la nordica che è in te che parla... Io infatti essendo per metà ispanica detesto il freddo!!! Poi... uscire in canotta, gonnellina e sandali senza giacca, maglioni & co... Che meraviglia!!! però ammetto che qui l'umidità è una tragedia, ci vorrebbe un clima dai 15 ai 25 gradi tutto l'anno ecco!

    RispondiElimina
  2. Condivido pienamente quello che dici, tutto ciò che dà fastidio a te è fastidioso anche per me. Per fortuna ho potuto scappare in montagna qualche giorno ! Ciao

    RispondiElimina
  3. Hihih...anche in camera mia un anno le api hanno fatto il nido...precisamente sopra la mensola del mio letto! fortunatamente era piccolo e l'ho tolto facilmente senza dover uccidere gli insetti.
    ma poi non siamo mai contenti se ci pensi... quando è caldo vogliamo il freddo e viceversa... che insoddisfatti che siamo eheheh
    ciao!!!!!

    RispondiElimina
  4. pure io..arranco...anni fa amavo l estate, ora non la reggo piu ..proprio fisicamente...mi sfianca!primavera FOREVER!!!

    RispondiElimina
  5. dopo esserti laureata ti potresti trasferire in siberia :)

    RispondiElimina